sabato 26 aprile 2014

Una fotografia di te - 4 -


- Capitolo 4 -                                                                                                - capitolo 3 -

Mentre Stef stava camminando sulla banchina di legno, il suo stato d'animo era decisamente strano

 
Appena arrivata allo studio di Josh quel giovedì mattina, una ragazza del personale la salutò.
Ovunque, sulle pareti, uno sfondo blu e grigio che si rifletteva molte volte grazie ad enormi specchi

 L'ambiente era caldo ed elegante, ma tutto con un tipico disordine da ufficio maschile

Josh: E 'bello averti qui "Occhi grandi"

Stef: Nessun problema ... in realtà non avevo niente di emozionante previsto per oggi
(Come sempre Josh aveva un aspetto magnifico)

Stef: Quindi sei un fotografo ... ho avuto una curiosità pazzesca riguardo il tuo lavoro

Josh: Beh ... invece la mia curiosità riguardava il tuo sapore

Josh: Abbiamo un problema "Occhi grandi" ... io ti voglio
(Il cuore di Stef perse un battito per le sue parole)

Stef: Mi viene da ridere adesso ... forse per te è normale, forse la maggior parte delle donne sono attratte da voi, ma veramente ... trovo il tuo approccio alquanto banale

Josh: Girati Stef ... perché sei qui allora? Posso immaginare una vena selvaggia in te e posso, allo stesso tempo, vederla nel tuo sorriso

Stef: Uhm ... allora forse si può leggere nel mio sorriso che io non sono in vena per voi Signor Cooper ... mi dispiace!

Josh: Vedremo "Occhi grandi" ... vedremo! Andiamo fuori a pranzo adesso

Stef: Ma che ti passa per la mente?
Josh: sto morendo di fame ... così il mio unico pensiero è il cibo

 Josh: Hai delle preferenze particolari? Per te va bene un menù piccante?

e senza nemmeno aspettare una risposta, la mano di Josh scese lungo la sua schiena mentre insieme di dirigevano verso la porta.